Isonzo-Pieris 1-0

Un anticipo, in un derby vittorioso, con la classifica a trenta punti pu√≤ veramente rappresentare un evento importante e molto stimolante. L'Isonzo infatti passa meritatamente in casa con il Pieris trovando il goal con Macor, diventato ormai uomo simbolo delle casacche biancoazzurre. Due squadre molto rimaneggiate si affrontano in un sabato soleggiato su un terreno curato ma sicuramente pesante per il fondo umido. L'Isonzo , privo degli uomini di centrocampo e del capitano Sell, inventa i centrali difensivi con Buffolin, sempre maestoso, e Cosolo, con un Viezzi in crescita sulla destra e uno splendido Gismano a sinistra. Le assenze di Baldan e Condolf, vengono ben mascherate da Pacor e da Cester, con Forte esterno alto di destra e Macor uomo tuttofdare a sinistra. Fall in avanti, coperto da Dur√¨ alle sue spalle. La gestione della gara √® tutta nelle mani dei padroni di casa, che creano quattro occasioni da goal, contro un solo tiro in porta al novantesimo dei granata, bloccato con facilit√† da Allisi. L'occasine pi√Ļ ghiotta del primo tempo porta la firma dell'indomabile Macor, che entra in area e con il sinistro supera Cechet e stampa la traversa con la tribuna urlante. Poi anche Dur√¨ ha una grande palla che non riesce a domare con il sinistro a tu per tu con il portiere avversario. nella ripresa il pallino rimane nelle mani degli azzurri, e trova la meritata conclusione con il quarto centro stagionale dell'infaticabile esterno Macor che raccoglie il cross di Viezzi e insacca, ripetendo come a San Lorenzo, il colpo dell'attacante puro, sempre presente e sempre pronto negli inserimenti in profondit√†. La reazione del Pieris √® sterile e invece l'Isonzo a poter radoppiare con Porcic che sul secondo palo manda fuori un pallone rasoterra che tutti davano per rete scontata. La panchina limitata permette ugualmente cambi che non stravolgono l'assetto di squadra e permettono di arrivare al novantaquattresimo con il vantaggio che regala trenta punti in classifica generale e mette la squdra in una posizione molto tranquilla, per cercare di lavorare e migliorare in serenit√† le proprie prestazioni.